14/01/15

Chi sono gli Arconti?


 
 
Rense: Molte persone hanno sentito il termine “Arconte”, ma si fa molta fatica a definirlo. Quindi, che cos’è un Arconte?
Weidner: Tenete a mente che la regina d’Inghilterra possiede un sesto della superficie del mondo. Nei testi dopo l’incendio della biblioteca di Alessandria c’è qualche accenno riguardo esseri misteriosi chiamati Arconti. Nel 1947, sono stati trovati dei testi contenuti in vasi di creta presso Nag Hammadi, in Egitto, in cui sono presenti le storie riguardanti ciò che il popolo di Nag Hammadi, 2000 anni fa, pensava del mondo e come fosse realmente.
La ragione per cui i testi di Nag Hammadi, che risalgono a 2100 anni fa (100 aC), sono così importanti è che nessuno è stato in grado di manometterli [i testi non sono stati alterati, distrutti o omessi, come nella Bibbia]. Nessuno è stato in grado di distorcerli o distruggerli che è quello che avrebbero voluto fare per mantenere le informazioni e la conoscenza lontana dalle masse. Per fortuna sono sopravvissuti. Sono stati tradotti con successo ed in loro è contenuta la spiegazione chiara e definita di ciò che questi Arconti sono. I testi erano stati sepolti in una profonda grotta in Egitto, con il fine di proteggere le importanti informazioni contenute in essi.
Rense: Ci sono 13 codici contenenti oltre 50 testi … una notevole quantità di scrittura.
Weidner: Un documento estremamente descrittivo di un mondo completamente diverso da quello che conosciamo. Le persone non si rendono conto che, 2000 anni fa, era presente una religione su questo pianeta chiamata gnosticismo, che era la più diffusa religione sulla terra e a quei tempi era in competizione con l’induismo. Per assurdo, si potrebbe andare a fare un corso universitario sulla storia delle religioni e non si troverebbe nemmeno una menzione riguardo lo gnosticismo. I testi di Nag Hammadi forniscono una descrizione di ciò che gli gnostici credevano.
Gnostico è una parola greca che significa conoscenza, gnosi. Gli gnostici credono che la liberazione può essere raggiunta solo dalla conoscenza, dal consumo e dalla valutazione della realtà attraverso la conoscenza. La biblioteca di Alessandria è stata gestita dagli gnostici che furono i primi a raccogliere pergamene e libri per assemblare tali informazioni. La loro cultura si diffuse in tutta Europa e nel Medio Oriente. Questo è successo molto tempo prima dell’avvento delle religioni occidentali al di fuori del giudaismo che era per lo più concentrato in Israele.
Gli Gnostici dicevano che c’era stata un’invasione verificatasi nel 3.600 a.C. circa, 1.600 anni prima che i testi di Nag Hammadi sono stati sepolti. Hanno scritto che quest’invasione era come un virus ed hanno fatto fatica a descriverla. Gli esseri che stavano invadendo sono stati chiamati Arconti. Questi Arconti avevano la capacità di duplicare la realtà, di ingannarci. Erano gelosi di noi perché abbiamo un’essenza di qualche tipo [l'anima] che loro non possiedono.
I testi di Nag Hammadi descrivono gli Arconti come dei rettili, in parte vivi e in parte non viventi con la pelle grigia e gli occhi scuri e immobili. Gli Arconti sanno duplicare la realtà ed in questo modo creano un duplicato di falsa realtà.
Rense: In che modo duplicano la realtà? Tramite la coscienza?
Weidner: Sì. Secondo i testi, possono entrare nelle persone ed in questo modo manipolarle. Loro, in realtà, sono i responsabili del degrado della cultura e dell’espansione e della bruttezza che è ovunque.
La televisione è un esempio di imitazione Arcontica.
Gli esseri umani sono imitati in televisione, ma l’imitazione è alterata ed è quasi sempre oscena e blasfema, perché gli Arconti odiano il sacro. Sono gelosi del mondo naturale e del rapporto che gli esseri umani hanno con il mondo naturale.
Sono gelosi anche dei rapporti sessuali, infatti quando vedono una coppia d’innamorati, si arrabbiano. Amano la violenza e sono sessualmente attirati dalla rabbia, dalla guerra e dalla morte. Creano le guerre per consumare l’energia del morente.
Rense: Sembra che in questo momento, gli Arconti, stiano per fare la loro più grande mossa. Nei testi di Nag Hammadi, è descritto come gli Arconti siano giunti sulla Terra? C’è qualche riferimento alla loro modalità di viaggio?
Weidner: Presumibilmente, vivono e si nascondono agli occhi degli Umani, stando al di la dei pianeti interni del nostro sistema solare e più precisamente vicino Saturno. Gli gnostici pensavano che Geova fosse un alieno, un demone, un falso dio, un Arconte mascherato ancora una volta tramite la duplicazione della realtà.
Essi credevano in Dio, quello che chiamavano e consideravano essere l’unico vero Dio. È interessante notare che Gesù definisce la sua fede come quella dell’unico e vero Dio. Credo che molte delle storie di Gesù sono in realtà miti gnostici riguardanti una possibile ribellione contro gli Arconti che sono tornati sulla Terra per punire severamente il ribelle.
Così gli Arconti sono stati liberati in qualche modo da una prigione – questo è probabilmente ciò che espone “Il Libro di Enoch” – dove ha detto che ha preso i demoni e li chiuso in una scatola, ma che sarebbero tornati alla fine dei tempi. Gesù era molto interessato a relazionarsi con l’idea che qualcosa fosse accaduto alla fine dei tempi.
Inoltre, anche nelle traduzioni delle tavolette Sumere da parte di Sitchin, molto probabilmente gli Annunaki non fossero nient’altro che gli Arconti degli gnostici. Leggendo le traduzioni delle tavolette cuneiformi possiamo saperne molto di più sulle origini degli Arconti, che sono venuti qui e hanno alterato geneticamente il nostro DNA, in modo da farci schiavi.
Furono in qualche modo repressi con successo, ma poi cominciò la loro ri-nascita. Il loro piano di dominazione del mondo è così preciso, ma hanno avuto bisogno di tempo per ottenere il potere, perché il popolo della Terra era essenzialmente gnostico e non credeva nella “religione” che veniva rifilata loro, dove devono essere timorosi di un dio arrabbiato, un dio della guerra chiamato Geova.
Ma alla fine, le forze di Geova hanno conquistato l’ultimo degli gnostici e ora sono più o meno in controllo del sistema e si stanno preparando per il passo finale, l’allegra [sarcastico] orgia di disperazione e orrore [imposta agli esseri umani], che è quello che a loro piace.
Quando feci uno spettacolo per History Channel lo scorso anno, girai il documentario in modo da non spaventare le persone ma al momento del montaggio fu inserito materiale a mia insaputa e hanno riempito questo speciale, di cui ero uno dei produttori, con il risultato di due ore di puro terrore. Questa è la testa di una grande rete.
Penso che gli Arconti siano coinvolti nel settore della pornografia e in questo modo ci stanno snaturando e godono nel farlo e noi stiamo lasciando che accada e non so se c’è qualche via di fuga da esso, perché hanno reso quasi desiderabile l’essere violento, perverso e malato.
Rense: Chiedete a qualsiasi giovane ciò che Jay Weidner sta descrivendo. Ho letto una notizia sui 14enni, che spendono la media di un’ora e mezza al giorno sui siti di porno hard. Usiamo dei termini che potrebbero essere attribuiti all’attività Arcontica: sionisti, megalomani, ma questo male di cui stiamo parlando di certo ci governa da un lungo, lunghissimo tempo.
Weidner: Esatto. Sono altamente organizzati, al di là dell’immaginazione Umana ed uno dei motivi per cui scavo sempre più a fondo in questo argomento, è che ho capito che l’organizzazione è troppo efficace e troppo trans-generazionale.
Dobbiamo renderci conto che gli gnostici sono stati completamente spazzati via. Un gruppo di persone che, nel momento in cui stavano rivelando l’invasione di questi duplicatori, questi Arconti, sono stati spazzati via dalla storia. Sono stati spazzati via completamente. Li chiamavano pagani, ma non è quello che erano. Sapevano che al centro della galassia ci sono milioni di stelle, sapevano quanto il sole era distante dalla terra. Erano persone incredibilmente avanzate.
La risacca di questa religione del dio della guerra, diffusasi in tutto il mondo, ora si sta avviando all’auto distruzione attraverso la guerra tra tutte le religioni (cattolicesimo, islam, giudaismo) che hanno come base l’adorazione di Geova, che è sempre stato l’obbiettivo finale.
Odio davvero dire questo, ma siamo stati tutti ingannati. L’idea che un qualche tipo di messia stia per venire a salvarci è un trucco Arcontico per farci pensare che non dobbiamo fare nulla circa la nostra situazione attuale, che non abbiamo nessuna responsabilità.
Forse qualche forza soprannaturale arriverà, ma io penso che si debba guardare a come si è verificata l’oppressione e perché è stato scritto dalla storia. Quando si inizia a guardare indietro, ci si rende conto che i primi cristiani, dai tempi di Gesù al tempo di Costantino nel 310 d.C., predicavano l’adorazione dell’unico vero Dio. Possiamo sostenere che i primi cristiani erano in realtà i seguaci Gnostici di Gesù. L’intero Nuovo Testamento è stato completamente riscritto da Costantino e tutte le informazioni sugli Arconti sono state rimosse e l’idea che Geova fosse un dio crudele, diminuita. Questo è un fatto. I testi di Nag Hammadi sono più vecchi del Nuovo Testamento, di 400 anni. Il Nuovo Testamento che abbiamo oggi è stato inventato intorno al 350 d.C. .
Rense: Il problema di qualcuno che viene qui per salvarci è il pensiero più dannoso per tutti gli esseri umani. Più grave dell’inesistente presa di responsabilità.
Weidner: Sono d’accordo. Si tratta di un rapporto paradossale tra abusato e abusante. Queste religioni sono come una persona che ci picchia con un bastone e mentre ci sta picchiando ci dice che ci ama e che lo sta facendo perché ci ama. E’ un trucco, un ribaltamento della realtà che gli Arconti hanno sempre fatto. Hanno sempre cercato di convincerci che la guerra è pace e che l’amore è odio.
Tutto è sempre una duplicazione. Una volta che si può vedere, si è in grado di capire che tutto è stato trasformato, tutto è stato invertito. Io non so come ci si difende da tutto questo se non parlandone, ma le persone hanno molta paura.
Anche gli studiosi che conoscono gli Arconti hanno molta paura di parlarne in pubblico, perché si produce energia per gli Arconti anche solo menzionandoli, ma, in questa fase, alla fine del gioco, dobbiamo cominciare a pensare che ci stanno prendendo in giro e capire il perché lo stanno facendo passa attraverso lo studio di ciò che gli antichi avevano da dire su tutto questo.
Rense: Allora, chi sono questi Arconti adesso? Sono talmudici sionisti, in larga misura. Forse sono una buona parte del nucleo centrale. Guardando le origini dei loro nomi e del loro DNA, possiamo affermare che provengono dall’Impero CAZARO. Hanno adottato l’ebraismo e lo hanno usato come bastone per picchiare la gente e nascondersi dietro al tempo stesso, che è una grande tragedia per i veri, onesti ebrei di buon cuore e ce ne sono milioni di loro. Così vengono utilizzati forse più crudelmente e spietatamente di qualsiasi altro gruppo.
Questo è un riepilogo, una tesi valida e convincente del perché c’è così tanto male sul pianeta e del perché ci sono state così tante morti nel secolo scorso. Oltre 100 milioni di persone sono state uccise e qualcosa si sta alimentando psichicamente con l’energia scaturita da questi eventi.
C’è una sete di sangue, una satanica sete di sangue molto profonda e noi siamo, a quanto pare, nelle mani di questi esseri al momento. Hanno fatto i loro piani molto tempo fa e intensificati negli ultimi 200 anni. Li stanno portando avanti senza nasconderli. Li stanno spingendo nelle facce dei sempre più stupidi e impotenti popoli della Terra.
Gli gnostici ci hanno lasciato eventuali strategie nei testi di Nag Hammadi o altrove o qualche idea per attaccare o sovvertire questo male?
Weidner: Gli gnostici credevano che ci fossero esseri avanzati che effettivamente si prendono cura di noi e che ci fosse una scommessa o una previsione sul fatto che la creazione degli “esseri avanzati”, cioè gli esseri umani, sarebbe una fermata obbligatoria che serve a farci svegliare ed a farci prendere coscienza dei trucchi degli Arconti e loro stessi avrebbero fornito i mezzi perché questo accada.
Una cosa è certa: gli Arconti ci odiano più di ogni altra cosa, dopo l’amore è il coraggio. Essi non possono resistere al coraggio o ad un chiaro e articolato dibattito, perché i propri impianti sono costruiti interamente sulla falsità. E’ tutto falso e così possiamo iniziare la decostruzione della storia e vedere attraverso le bugie.
Osservando fuori dagli schemi, fuori dalla norma, si possono vedere i trucchi degli Arconti. Tutto quello che fanno è falso, non è vero e non ha storia, non ha veridicità. E’ sempre un parassita che vive sulle spalle degli altri. Chiunque sta seguendo questo pazzo, folle dio Geova, sarà condotto alla morte certa. Se pensate che ci sia una ricompensa per voi nel servire gli Arconti, vi sbagliate di grosso, vi assicuro che non c’è.
Come ho detto odiano il coraggio. Niente li fa rabbrividire di paura più di qualcuno in piedi davanti a loro e hanno sempre reagito in modo eccessivo ogni volta che è successo perché sono vigliacchi.
Essi non credono in una vita ultraterrena e non ci può essere una vita ultraterrena per gli Arconti, ma c’è per gli esseri umani in quanto, gli esseri umani, sono un principio divino. Questo è anche ciò che gli gnostici dicono. Siamo dotati di intelligenza e ragionamento e questo è ciò che rende gli Arconti così arrabbiati e gelosi di noi, perché abbiamo questa innata, intelligenza creativa, che può risolvere qualsiasi problema.
Risolvere il problema degli Arconti, può benissimo essere una prova. La prova finale dell’umanità potrebbe essere definire il problema degli Arconti e risolverlo? La cosa che risolverà il dilemma Arcontico più di ogni altra cosa, è amarsi incondizionatamente. Questo li spinge fuori di testa.
Gli Arconti non possono sopportare l’amore familiare o l’amore tra uomini e donne ed è per questo che fanno tutte queste cose per distruggerne la purezza.
Se si guarda al percorso della modernità, è un tentativo dopo l’altro per rimuovere ogni senso di purezza, anche dai bambini. E’ davvero difficile per loro, perché i bambini di 6 o 7 anni che guardano la televisione, vedono delle cose che, probabilmente, nessun essere umano dovrebbe mai vedere. La stessa cosa vale per i film dell’orrore, questi sono tutti i trucchi Arcontici per desensibilizzare le persone, in modo da creare livelli ancora più elevati di violenza quando diventa necessario per loro, in modo che possano diventare sazi. Perché questo è ciò che stanno facendo, attingono energia da noi perché non hanno attività intrinseca.
Rense: L’idea dei media Arcontici controllati è quello di desensibilizzare le masse e riprogrammare le loro pulsioni ed istinti.
Weidner: Io non guardo la televisione, ma ero a una conferenza di recente e accesi la televisione nella camera d’albergo … era un continuo bombardamento d’immagini con persone uccise e tutti i tipi di sesso in corso.
Rense: Non voglio avere una televisione in casa mia e me ne sono liberato più di 21 anni fa.
Weidner: le immagini televisive sono il metodo più veloce per riprogrammare la nostra mente.
Rense: La cosa più triste è che tutto questo è auto-polizia. Sanno perfettamente come funzionano le masse e conoscono il potere della pressione e del giudizio dei pari. Capiscono il desiderio dei giovani, che definiscono se stessi per essere accettati da un gruppo e sanno che nessuno vuole essere minacciato di espulsione dal gruppo. Questo produce storie come quella della scorsa settimana: gli studenti britannici di talento non s’impegnano più di tanto a scuola, in modo che possano avere amici.
Weidner: A me è successo a scuola. Dovevo sembrare stupido, così i miei compagni sarebbero andati d’accordo con me e avrebbero smesso di picchiarmi.
Rense: L’intelligenza è vista come arroganza e presunzione da parte di coloro che non la hanno o non la vogliono avere.
Weidner: Gli Arconti sono contro la gnosi, sono contro la conoscenza. Il mito definizione della mitologia occidentale è che il Signore disse ad Adamo ed Eva di non mangiare assolutamente i frutti dell’albero della Conoscenza. Non solo, ma se ne avessero mangiati sarebbero sicuramente morti, eppure, entrambi mangiarono i suoi frutti e nessuno dei due morì, così capiamo che nemmeno disse loro la verità. Questo mito ci viene insegnato fin dall’inizio ed è la ragione per cui stiamo intrappolati in questo mondo da incubo dove ci dicono quanto ci amano mentre ci picchiano, dove ci dicono: “… non preoccuparti, qualche salvatore da qualche parte sta arrivando per salvarci. Non devi fare nulla. Il salvatore sta arrivando in una navicella aliena o dalle nuvole o è Obama.”
 

16 commenti:

  1. Ciao Ghigo, bell'articolo! Ci aggiungerei un particolare: benché possano apparire al veggente come creature oblunghe vermiformi, come rettili simili a coccodrilli o sotto altre sembianze, si tratta di immagini spettrali transfigurate. Gli arconti sono infatti esseri inorganici, che non appartengono al mondo della materia, ma dell'energia. Per questo normalmente non possiamo vederli. I bambini piccoli, prima dell'installazione del sistema cognitivo che ci rende ciechi (nel neoencefalo e nel cervello sinistro), possono percepirne la presenza, soprattutto in condizioni interpretative particolari (ad es. al buio). Poi crescendo, verso i 3-4 anni, quando l'installazione di "windows matrix" è completa, diventiamo ciechi. Il frutto della conoscenza, il frutto proibito, sarebbe proprio la "joint-venture con questi esseri", che ci hanno resi schiavi dietro l'appannaggio della mente razionale - che proviene da essi - rendendoci di fatto simbionti. Essendo esseri che vivono molto più a lungo di noi (si parla di millenni) sembra che siano stati proprio questi ultimi a tirare le fila dell'evoluzione creando l'Homo Sapiens: l'unico mammifero con un neoencefalo così mostruoso (hard-disk) da poter ospitare un'installazione così complessa (la mente razionale, il dialogo interno). Un buddha, un illuminato, in tutte le culture del mondo, è quel raro uomo che riesce - tramite il silenzio interiore - a spezzare questo legame col parassita. Rif. opere di Carlos Castaneda e Robert Charroux. Gli arconti (o flyers, o voladores, o egregore) sono qui, adesso, fra noi, in questo preciso momento. Se sto utilizzando un PC è grazie a loro. Se mi sveglio stanco, pure. Diabolos deriva dal greco e significa "colui che divide". Gli esseri umani vivono divisi dal proprio lato magico, siamo creature di energia, di consapevolezza, che hanno accesso solo a una minima parte delle proprie risorse, giacché il resto è cibo, nutrimento per il parassita. Questi parassiti millenari vivono alla periferia del Sistema Solare ma in quanto spettri, o creature di energia, non devono sottostare alle regole della forza di gravità o simili, per cui giungono a noi sotto forma di energia. Come poi il nostro sistema cognitivo interpreti quell'energia, è un'altra faccenda: si tratta di "spettri viaggiatori". Questo accade anche a noi, nei sogni lucidi, quando possiamo "andarcene in giro" in barba alle leggi della fisica. Ma di questo non ricordiamo quasi nulla in quanto viviamo, appunto, a un livello di consapevolezza troppo basso, senza energia. Ci lasciano quella appena sufficiente a deambulare come zombie. La gente cerca il rettile di qua e di là, ma questo è l'ennesimo inganno. Il nemico alberga in noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Emanuele, tutto fila. Credo che l'essere umano si trovi oggi in un bilico tra il 'sopra' ed il 'sotto'. Ecco il perché del libero arbitrio: la facoltà di scelta. Una fase storica delicata in cui siamo sottoposti ad azioni ostili inaudite e perciò difficili da affrontare. La menzogna è ormai la regola: avete visto i capi di stato sfilare a Parigi? Siamo alle battute finali di un paravento pietoso, prossimo a cadere. Per quanto riguarda i bambini 'ancora connessi' ti ricordi del film 'Monster & co.?' ... strano episodio di disvelamento...ciao

      Elimina
    2. P.S. la traduzione dell'intervista è di l'Universo Vibra, un blog che vi consiglio di visitare e che ho messo nei link consigliati.

      Elimina
    3. ... è anche nei miei preferiti, visto che ogni tanto ritrovo un mio post al suo interno .

      Elimina
    4. Scusami Wlady ma ho rimosso il tuo primo commento per errore. Davvero interessante il blog l'Universo Vibra. Non tutto ciò che è pubblicato è condivisibile ma il repertorio è vasto ed utile. Ciao

      Elimina
    5. Monster & co. mi manca Ghigo, lo guarderò se mi capita :) L'Universo Vibra, bel blog. Per quanto mi riguarda parto quasi sempre dai motori di ricerca, ma alla fine picchio sempre negli stessi blog. Siamo esseri fallibili, viviamo nell'era dell'inganno, è una battaglia continua. E' un piacere trovare altre persone che lottano contro l'inganno e le manipolazioni che questa società-pollaio ci impone, a costo di andare contro il senso comune, a costo di sembrare folli, esponendo il fianco ai "servi del padrone", che mai saranno disposti a parcheggiare il proprio ego e le proprie credenze per un momento, al fine di sondare altre possibilità. Va da sé che la vera battaglia si debba spostare dal piano intellettuale al quotidiano, in ogni piccola scelta. In fondo siamo noi, nelle piccole azioni di ogni giorno, a dare da mangiare alla "bestia". Un ego ferito, arrabbiato, o semplicemente compiaciuto, è il terreno ideale per il dialogo interno. Eppure alla fine, possiamo rivoltare le armi "del nemico" contro di esso. Anche semplicemente usando la logica... Quella vocina che ho in testa, e mi parla, come potrebbe essere la mia? Perchè mai avrei bisogno di dialogare con me stesso, se quei pensieri fossero miei? L'alternativa c'è e si chiama silenzio interiore, conoscenza silenziosa.

      Spero che sia come dici, forse l'accanimento mostrato da questi oscuri predatori, e di riflesso dalla cosiddetta “elite dominante”, crescente negli ultimi decenni, non è altro che la loro ansia di restare senza cibo, senza energia.. Viviamo nel tempo del cambiamento. Tuttavia la maggior parte delle persone non accetterà mai di avere pensieri "non propri". Come potrebbe la mente accettare di essere estranea a se stessa? La risposta arriva, se siamo disposti a cercarla. Come tu scrivi, "La menzogna è ormai la regola". Eppure conosco moltissime persone disposte a tutto, pur di difendere "quella menzogna", e pochissimi disposti a sospendere il giudizio e considerare che potremmo avere altre opzioni, come quella di vivere la vita consapevolmente. In fondo, la menzogna, come diceva Castaneda, "è un brodino caldo, confortevole". Condivido la frase di Gandhi "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo". Forse mai come oggi l'essere umano si trova nella possibilità di rovesciare lo stato delle cose, forse è proprio questa l'origine della crescente ansia di controllo da parte dei predatori. Se poi vogliamo parlare "dell'ultima idea del diavolo", per tarpare definitivamente le ali alle galline, bisognerebbe tirare in ballo il transumanesimo, come scrive anche Wlady, l'alternativa luciferina alla naturale evoluzione spirituale, ma questa è un'altra storia... Dannatamente connessa alle irrorazioni clandestine che vediamo nei nostri cieli da diversi lustri? C'è da chiederselo. Me ne vado lasciando un link, e scusate il minestrone, normalmente non scrivo tanto sui muri altrui. Il fatto è che trovando Freeskies ho trovato un blogger brillante disposto a dialogare :)

      https://www.youtube.com/watch?v=kJuPg80yZ8g

      Forse tu Ghigo l'avevi già visto. Non conosco l'autore, ma è un sunto piuttosto ben fatto. Nel video l'arconte viene chiamato “lo sfidante”, a riprova del fatto che si possa vivere tutto questo uscendo dalla condizione della vittima, accettando la situazione per quello che è: una sfida.
      Complimenti per tutti gli articoli, li leggo sempre anche se commento di rado. Ciao

      Elimina
  2. Emanuele, è un piacere leggere i tuoi commenti e sapere che condividi le scelte di questo piccolo blog, io rimarrei però guardingo dalla 'sfida' di cui parli. Sfidare e contrapporsi a qualcuno ne rafforza il potere. Forse è meglio elevarsi nel senso di non curarsi troppo del nemico, non considerarlo più tale. Mi chiederai allora perché ne scrivo: occorre conoscere il proprio oppositore per liberarsene definitivamente. In fondo partecipiamo alla creazione, sempre e comunque, anche nei suoi aspetti meno piacevoli e predatori. Su MONSTER & Co, ti suggerirei di leggere un post sul mio vecchio blog qui:
    http://freeskies.over-blog.com/article-accettare-i-demoni-monster-co-51641710.html
    Ti ringrazio ancora per il nutrito commento e non ti preoccupare per la sua lunghezza, ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì hai ragione, anche solo parlarne può essere controproducente. Ad esempio nel buddhismo queste informazioni vengono trasmesse solo ai monaci iniziati, e non divulgate alle masse; anche gli antichi sciamani, sia in Mongolia che in Messico, per generazioni hanno tramandato questi insegnamenti in assoluta segretezza. Ma verso la metà degli anni '90 qualcuno è riuscito, non si sa come, a immortalare una di queste entità su una pellicola, ed ha deciso di parlarne apertamente. Da allora l'effetto domino non si è più fermato, e anche in rete si trovano molti accenni a riguardo. Già che ne abbiamo parlato, si vede che avevo bisogno di vuotare il sacco :) In fondo anche l'arconte, come tutti, vuole solo nutrirsi. Il nostro errore sta nell'illusione di essere in cima alla catena alimentare. L'universo è predatorio.. Vado a leggere il link. Grazie e ciao

      Elimina
  3. P.S., per Emanuele: ora mi vado a vedere il video che mi hai consigliato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'Inquietanti' i simbolismi occulti per bambini in Monster & co. In effetti il tuo è proprio un bell'esempio: la soluzione non è nelle urla, nel terrore, ma neanche nella compiaciuta complicità col "demone". In effetti gli arconti si nutrono proprio dell'energia sprigionata dagli eccessi emotivi, in particolare rabbia, odio e terrore, ma anche dell'eccesso di entusiasmo o di autocompiacimento. La sfida è veramente su tutti i fronti, ma con noi stessi. Gli esseri inorganici hanno diritto di esistere quanto noi, anzi esistevano, a quanto pare, ben prima della nostra specie.
      P.S. Quando parlo di antichi sciamani mi riferisco a esseri impeccabili che hanno dedicato la propria esistenza alla ricerca della libertà. Non mi riferisco certo alla negromanzia che vede alcuni uomini particolarmente complici di queste oscure entità.. Come in ogni cosa, ci sono due facce. La conoscenza non è in sé né buona né cattiva, dipende dall'uso che ne facciamo. Senza contare che, oltre agli arconti, esistono entità di ogni genere nell'universo, tanto da superare la più sfrenata fantasia. Qualcuno dice che per ogni forma di vita organica ce ne siano sette di natura inorganica. Esse per lo più ci ignorano, ma se non lo fanno, è perché sono interessate alla nostra energia. 7 a 1.. Nel linguaggio popolare si dice che ci siano sette donne per ogni uomo, ma il detto ha radici molto antiche ed è stato storpiato (gli esseri inorganici, come la maggior parte dell'energia che fluisce nell'universo, sono di natura femminile). In effetti l'arconte è anche un protettore, come lo è il contadino che tiene la gallina nel pollaio per cibarsi delle sue uova. Nel caso una gallina dovesse riuscire a fuggire dal pollaio, si troverebbe a far fronte ad altre minacce, quali volpi, lupi, faine, la mancanza di cibo... Tuttavia la libertà, più che un luogo d'arrivo, è una direzione, e in tutta umiltà credo che ogni uomo abbia il diritto di cercarla, di lottare per essa, di uscire da questa trappola percettiva che riduce le nostre opzioni a una sola: saltellare quà e là inconsapevoli di aver le ali per volare, proprio come dei polli :) Ciao

      Elimina
  4. Vedo che concordiamo sulla visione d'insieme. Come ha avuto modo di constatare Calogero Grifasi, quasi ogni essere umano subisce episodi di parassitaggio energetico sia anche per pochi istanti. Nessuno ne è esente. Gli sciamani hanno tenuto per millenni accesa la fiaccola della libertà, ora tocca a tutti noi. Oggi siamo tutti coinvolti nella grande predazione e l'affaire scie chimiche è li a dimostrare che nessuno può tirarsi indietro e vivere un'esistenza separata. Conoscere se stessi è il primo passo, senz'altro. Evidenziare i propri eccessi egoici e muovere verso una felicità consapevole, serena e, perché no, ironica e divertente il fine. Io, con i miei mezzi limitati, mi limito ad osservare e condividere i miei appunti 'spuntati'. Grazie Emanuele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tuoi appunti 'spuntati'? Mi sembrano ben affilati :) Grazie a te Ghigo

      Elimina
  5. E' quanto, più o meno, scrive Lamb nel suo saggio sulla Gnosi antica. Preciserei che non fu a causa di Costantino che la Bibbia fu manipolata: fu un processo più lungo ed articolato. Lo studio sugli Arconti si interseca con l'ufologia "pessimista": è un'intersezione molto feconda.

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, sembra davvero una sorta di 'pensiero unico' nel senso di interamente coerente e sorprendentemente longevo, capace di attraversare i millenni e rimanere sostanzialmente identico a se stesso. Hai ragione sulla Bibbia, la sua manipolazione comincia molto prima. Comunque sia chi ci gestisce, lo fa in modo davvero brutale! Un po' di 'grazia' perbacco! Ciao

      Elimina
  6. Mi avete aperto la mente!! Se solo la gente leggesse tutto cio.. E capirebbe..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna, io mi sono limitato alla traduzione di questo interessante e lungo dialogo tra Rense e Weidner. Ciao

      Elimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG