15/02/15

La Programmazione sta Collassando


 
 
La Programmazione sta Collassando 
Zen Gardner  (traduzione: freeskies)
 
Ci siamo. La programmazione è diventata obsoleta e gli ingegneri dell’inganno non possono più tenerne il passo. I cambiamenti vibrazionali superano le loro capacità. Sapete come accade al telefono o al software del computer che va ‘fuori moda’, ed i nuovi programmi non si possono più utilizzare? E' la stessa cosa. Gli imitatori della creazione non possono più mantenere un sistema operativo corrente di fronte a questo cambiamento universale.

Questo fatto li sta facendo impazzire.

Basta considerare la disperazione a cui stiamo assistendo. Le manovre militari imponenti e lo stato di polizia ne rappresentano solo un aspetto. Il più grande indizio è vedere l'uso, precedentemente incrementale e ora iperbolico, di bugie mostruose che stanno diventando così trasparenti ed incredibili per chiunque (o quasi – ndt). D'accordo, ci sono le trance afasiche che ingoiano qualsiasi cosa, ma stiamo assistendo ad un vero e proprio collasso davanti ai nostri occhi.

Se non si può vedere, guardate di nuovo.

Volete una prova?

Prima di tutto siete nella mentalità sbagliata, se siete alla ricerca di soli dati o prove per la vostra parte sinistra del cervello, anche se sono là fuori e chiunque li può vedere. Quando arriviamo a comprendere il funzionamento vibrazionale della nostra realtà olografica tutto assume una nuova dimensione e ci apre alla comprensione di queste nozioni più esoteriche.

Quelli che hanno il cuore lo possono vedere. Dico ‘cuore’, perché ciò di cui abbiamo bisogno per cogliere queste piste deriva dall’intuito. Prendendo tutte le informazioni e collegando i punti, l'esperienza spirituale personale dipinge insieme immagini molto chiare, abbiamo solo bisogno di fidarsi di quello che stiamo vedendo ed apprendendo. Quando esploriamo queste realtà stiamo già sperimentando e cominciando a notare la loro manifestazione.

Proibire la libertà di parola, fucilare civili senza causa, diffondere mega stronzate nei notiziari, prolungare guerre senza fine, avvelenare deliberatamente, affamare e deprimere le popolazioni? Voglio dire, andiamo.

Ma è una specie di simbiosi cosciente e spirituale quella che stiamo vivendo. Tutti lavorano insieme. Ma ignorare la parte spirituale e metafisica come "prova" in collaborazione con le tante manifestazioni evidenti è il motivo per cui questo mondo è devoluto al suo stato attuale. Civiltà illuminate precedenti e le tribù della terra sono collegate dal ‘cuore’. Il nostro paradigma imposto attuale non fa nulla del genere.

L'analogia del Computer.

E' proprio come un software scaduto od obsoleto. I loro programmi non possono tenere il passo con i cambiamenti che il cosmo sta apportando al nostro pianeta ed alla nostra razza. Questo è esattamente ciò che sta accadendo. Mentre l’hanno letteralmente fatta franca con l'omicidio per millenni, stanno ora lavorando furiosamente per far rispettare i loro "programmi" in così tanti livelli, in poco tempo. Ci dispiace Charlie, ma sei stato soppiantato, o forse dovrei dire "super seminato". Il nuovo paradigma aggiornato sta prendendo il sopravvento ragazzi. E' solo una questione di tempo prima che tutto il sistema malvagio si blocchi.

Lo spostamento si muove attraverso la loro presa sul livello inferiore, ben oltre la rete che hanno teso per l'umanità.

Hanno ottenuto di frustrare l'inferno fuori da questi brividi. Immaginate: la cosa si sta cercando di racchiudere in ogni modo possibile e mantenere il suo morphing proprio davanti ai vostri occhi. Essi possono vomitare un altro programma matrice dopo il loro ultimo programma, ma i loro soggetti nella ‘scatola di Petri’ hanno percepito solo di continuare a trovare il modo di sopravvivere e crescere. Che ironia ha l'Universo.

Da qui all'Agenda Transumana - Le cose che pensano di poter controllare.

L'umanità sta sfuggendo loro di mano, davanti ai loro occhi. Stiamo disponendo del potere del nostro risveglio e l'impegno che ne risulta per la verità, ma anche di un cambiamento vibrazionale fondamentale che stiamo subendo. Non da parte di un ‘salvatore’, non grazie a ‘combattenti galattici’. Siamo noi verso un’evoluzione della coscienza organica al livello più profondo, in espansione ed avvolgente.

Il Risveglio armonico con la stessa creazione.

Chiunque si sia svegliato a qualsiasi grado capisce che tutto è interconnesso. Anche la fisica "moderna" è arrivata a comprendere questa realtà, il tutto mentre il pensiero tradizionale ignora le sue profonde ramificazioni. Che siamo tutti interconnessi non solo come in una gara, ma con la terra e il cosmo in un modo così profondo è un punto di svolta. Mentre questo aspetto è stato conosciuto per eoni, il nostro modello di controllo attuale non può nemmeno iniziare a riconoscere questo fatto. A questi oligarchi e mandanti maniacali autoproclamati, non importa quali poteri stanno convocando, la verità è qualcosa che va apparentemente ben oltre la loro comprensione degradata.

E' fuori dalla loro programmazione.

Certo, hanno i loro rituali satanici per attingere ad altre entità dimensionali, ma è un gioco da ragazzi rispetto al quadro vero del nostro onnipotente e creativo Universo. Che vivano in ribellione contro questa forza è una realtà conosciuta da millenni, ho anche accennato a dalle tradizioni spirituali e agli insegnamenti sciamanici simili per età. Portare questa comprensione con i "piedi per terra" è tutta un'altra storia.

Questo è il motivo per cui l'ordine del giorno del transumanesimo è così importante per loro. Questa fusione dell'uomo con la macchina è nello stato dell’opera da un lungo periodo di tempo. Sconnettere il legame con la nostra umanità cortocircuitando la creazione umana è un prossimo passo ovvio per questi aspiranti controllori. D'accordo, hanno reso ciò una moda verso l'accettazione di tale tendenza, ma sta andando a farsi friggere ed a morire nella discarica dell’esistenza temporale. Non può stare in piedi, non importa come, in un simile campo di forza creativa.

Il tempo porterà tutto questo al di fuori, come è successo a precedenti civiltà.

E' tutto questo reale?

Sta a noi. Abbiamo tutto quello di cui c’è bisogno per noi. Ma la nostra volontà e le azioni devono essere allineate con questa transizione. Possiamo ignorarla o risponderne. La santità del nostro libero arbitrio non può essere violata. O, come bambini, siamo capaci di cavalcare l'onda oppure si blocca su di noi e forse si dissipa sulle rive del tempo per mancanza di riconoscimento o di risposta. E può essere necessario ripetere l'intero ciclo. Non è un bel destino. Non lo so.

So che non sto tornando. Ho chiuso con questa follia e sto facendo il mio impossibile per cambiare le cose questa volta. Se abbiamo fatto tutti quello che dovevamo per non ripetere tutto, si vedrà, il tempo lo dirà. Non molti sembrano essere disposti a rispondere, anche se le loro vite e quelle dei loro figli e la vita dei loro nipoti sono in gioco. Parlare di sé imposta sconfitta e debilitazione.

In entrambi i casi, la matrice crollerà. Ma la vera civiltà dell'amore, la pace, l'armonia e l'abbondanza attendono a manifestarsi.

È il tempo?

Credo di si. Almeno per me. E per te?

Con Amore, Zen
 

5 commenti:

  1. Bell'articolo, forte sto 'giardiniere zen'. I cambiamenti, si sa, non sono sempre facili. Fortunatamente ciò che ci occorre non è 'là fuori', bensì dentro di noi. Non parlo dei nanobot ;) ma della forza di volontà, del ricercare il cambiamento interiore lasciando andare il superfluo. La società del superfluo affonderà trascinata a fondo dal suo stesso peso. E mi auguro che, con essa, scompariranno anche le chimere che essa sta generando. In fondo la vita si adatta e va avanti, sempre. Gli uomini, lo vedremo :) Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio così Emanuele. Io ritengo inoltre che lo scopo di tutto l'orrore che ci circonda e che abbiamo scorto come artificioso ed eterodiretto sia proprio la predazione della parte di noi più preziosa e misconosciuta: la nostra anima. Riflettiamoci e difendiamola senza pagare nessuna indulgenza però! Ciao

      Elimina
    2. Ciao Ghigo, sì lo credo anch'io, in un certo senso abbiamo 'venduto l'anima al diavolo', per procura. Mi farebbe piacere che approfondissi il concetto 'nessuna indulgenza', non sono sicuro d'aver capito. Autoindulgenza?

      Elimina
  2. Ho stima di Zen Gardner, ma leggo articoli simili da almeno dieci anni e queste benedette vibrazioni non hanno ancora portato al risveglio. Mai dire mai, ma l'attesa ci sta logorando.

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da una parte credo ci sia un fondo di verità in quanto osserva Zen Gardner, dall'altra la sua riflessione contiene una saggia esortazione a cogliere l'occasione, non senza note amare, soprattutto verso la fine dell'articolo. Si tratterebbe, mi sembra, più di un grido di speranza che di una inconsapevole illusione. Spero sia stata utile a qualcuno. Ciao

      Elimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG