11/02/15

Stregoneria e Potere: un Connubio Indissolubile


Assunzione 'Pop' della Vergine
(performance di Madonna ai Grammy Awards 2015)
 
Stregoneria e Potere: un Connubio Indissolubile

La pratica del potere terreno è indissolubilmente legata all’occultismo ed alla stregoneria. La conoscenza e l’uso di tecniche di persuasione e seduzione del prossimo si avvale di sistemi e procedure noti al grande pubblico (seppure non senza difficoltà) e di tecniche organizzate occulte, destinate a pochi. Esiste poi un apparato simbolico complesso che è organizzato in un vero e proprio linguaggio, che utilizza fonemi, numeri, simboli grafici e colori in modo interattivo e complementare. Tale somma di conoscenze esoteriche è come un ‘pacchetto’ di informazioni saldamente in mano alla gestione del potere terreno, la cui divulgazione è evidentemente scoraggiata con tutti i mezzi.

Se andiamo un attimo con il pensiero alla genesi del potere terreno possiamo notare come sia stata concessa dagli ‘dei’ agli uomini evidentemente con questo corollario di linguaggi al seguito.

La necessità di disporre di un’energia eterica supplementare è probabilmente la motivazione alla base delle pratiche stregonesche che il potere terreno porta con se dall’alba dei tempi. Il riferimento è soprattutto all’uso della magia sessuale ed alla consuetudine alla pedofilia ben presente nelle cerchie elevate del potere. Tali oscene necessità sono state rese parzialmente di dominio pubblico grazie all’azione divulgativa di alcuni ‘stregoni’ del secolo scorso che, a seguito di una tradizione di studi di matrice anglosassone, hanno reso possibile conoscere alcune delle istanze occulte di cui il potere è ammantato. Alcuni ricercatori poi (guarda caso soprattutto italiani) sono riusciti ultimamente a mettere parzialmente in luce le dinamiche di questa organizzazione segreta a scopo predatorio.

La consuetudine con una ritualistica diabolica, consente ai ‘potenti’ di rifornirsi di energie eteriche di cui evidentemente non dispongono per natura. E’ facile notare al proposito l’estrema vulnerabilità dei cosiddetti ‘potenti’ che potenti invece non sono affatto! Essi non sarebbero infatti capaci di lavorare e vivere in modo normale, dovendo superare le notevoli prove e difficoltà di una vita comune retta ed empatica con il prossimo.

La genia del potere preferisce acquisire energie dal prossimo, vivendo una vita di riflesso desiderosa e bisognosa di nutrirsi di emozioni altrui che va suscitando con mezzi leciti ed illeciti.

Si tratterebbe quindi di una casta parassitaria che dall’alba (d’orata) dei tempi amministra illecitamente il potere temporale usufruendo in modo occulto dell’energia eterica delle popolazioni sottoposte. Di tali procedure ci narra ormai una letteratura cospicua e trasversale. Di tali procedure inoltre ci segnala la presenza una gamma ormai imbarazzante di episodi di cronaca nera addebitabili senz’altro alle ritualità oscene proprie di questa tensione indecente al potere, alla necessità di nutrirsi e propagare indebitamente se stessi.

L’adagio introduttivo di un video di Stefano (felceemirtillo) ci ricorda come ‘massoni, nazisti e stregoni governano il mondo’. Tale assunto mi sembrava anni orsono un po’ esagerato. Mi rendo conto invece oggi di come sia assolutamente veritiero ed appropriato.

Per concludere questa breve riflessione condivisa, vorrei ricordare come non si debbano temere questi personaggi perché si tratta di persone deboli e vigliacche che celano la propria incapacità dietro vestimenti terrifici e subdoli alla ricerca di un potere ‘animico’ che non possiedono e che debbono quindi depredare, un po’ come stantii e patetici vampiri/pop organizzati. Tali personaggi sono poi posseduti da una doppiezza imbarazzante: volti d’agnello in spiriti di lupo.

Dato infine che il nauseante mondo dei media è strettamente nelle loro mani, l’eco della stregoneria applicata affiora in ogni dove, dai cartoni animati alla ‘musica’ pop. Strumenti ipnotici per anime poco accorte ma soprattutto dimentiche del nostro passato, con la complicità di un’istruzione obbligatoria lacunosa e tendenziosa, anch’essa saldamente nelle loro mani da sempre.

Alcuni testi e link per approfondire per autore:
 

2 commenti:

  1. Michael Tsarion, da un decennio almeno, si da molto da fare per diffondere l’idea che il potere si fondi e si regga sull’uso della stregoneria. Tali tecniche vengono concretamente applicate per soggiogare la popolazione mondiale attraverso l’uso del trauma. Tsarion si spinge al punto di affermare che l’intera storia, come ce la raccontano, non e’ altro che uno sforzo gigantesco per alimentare questo trauma. Costanti rinfreschi vengono effettuati attraverso atti di terrorismo (compiuti, piu’ spesso che no, dagli stessi stati contro i suoi cittadini), assembramenti collettivi (religiosi, sportivi, musicali, politici), films, musica, educazione, insicurezza economica.
    https://www.youtube.com/watch?v=zkxGmIMHIFw
    E’ un po’ quello che Mark Passio (che da ex satanista conosce il genere) chiama caos magico organizzato. Ecco l’analisi che da dei fatti dell’11 settembre da un punto di vista occulto.
    https://www.youtube.com/watch?v=tXOJHZhoO68
    Lavori analoghi come valore in Italia mi sa che li ha compiuti solo Stefano di Felce e Mirtillo. Franceschetti non si spinge oltre il dilettantismo da novella 2000.

    RispondiElimina
  2. 'Caos Magico Organizzato' mi sembra una definizione perfetta. Una sintesi aderentissima alla realtà. Basti pensare a quell'immane operazione di controllo mentale di massa che è stato l'11 Settembre per rendersi conto della finalità della gestione degli eventi. La regia è la stessa da sempre, cambiano solo i figuranti. Le analisi di Stefano non sono solo profonde ma anche felicemente allusive. Vado a guardare il video che hai consigliato, ciao e grazie

    RispondiElimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG