27/09/15

Rivoluzioni Lunari


FASI LUNARI
 
Sono centinaia le segnalazioni presenti sul web da parte di astronomi dilettanti ed osservatori che riguardano le cosiddette ‘anomalie lunari’. Negli ultimi anni in molti hanno constatato, dapprima con somma sorpresa poi con divertita ironia, comportamenti anomali del nostro satellite che riguardano soprattutto la sua inclinazione e forma. La Luna sembra ruotare anche fino a 90° (soprattutto in moto orario), mentre la sua forma appare ovoidale e comunque non perfettamente sferica. Numerose anomalie sono segnalate inoltre lungo i confini tra la parte illuminata e quella in oscurità.

Qui di seguito alcuni link a siti utili per comprendere meglio il fenomeno:

LINK1  -  LINK2  -  LINK3

Poche cose sappiamo del nostro satellite, così vicino eppure così lontano dalla nostra comprensione. Un’età differente rispetto alla Terra, origine sconosciuta, una posizione astronomica unica e rara, dimensioni incredibilmente coincidenti con il disco solare, movimenti orbitali anomali, numerose anomalie di superficie. Tanti sono gli aspetti ancora oscuri della Luna che le inesistenti missioni NASA (National Agency of Space Actors) non hanno potuto ovviamente dipanare perché mai avvenute.
 
L'EVIDENTE SET CINEMATOGRAFICO DELLE MISSIONI APOLLO, CON LE MONTAGNE DELLO SCENARIO DI FONDO CHE SI RIPETONO IDENTICHE, MISSIONE DOPO MISSIONE ... OMBRE CONVERGENTI, CIELO ANNERITO, ED UN IMBARAZZANTE MISERO SPOT AL POSTO DEL NOSTRO SFOLGORANTE E POTENTE SOLE!
 
Della Luna ci rimangono, ad oggi, le menzogne ‘parascientifiche’ dell’establishment oppure le visioni acute e disincantate dei tanti astronomi ed osservatori sparsi per il mondo. Della tensione emotiva e poetica associata all’astro argenteo invece si è persa persino la memoria. Infine, da notare stanotte l’improbabile fenomeno della cosiddetta Luna Rossa: occhio all’inclinazione!
 

Attacco al Litorale Romano


 
Roma – 26/09/2015   Il litorale romano subisce un pesantissimo attacco biochimico con pochi precedenti. Spaventose formazioni aeree seminano il loro carico di ignoti materiali fin dalle prime ore dell’alba. A terra, sensazioni termiche anomale, luce solare fredda e metallica, assenza di umidità. Una densa coltre lattea pressoché omogenea filtra (e nasconde parzialmente) con perentorietà la luce solare. La massiccia inseminazione dei cieli è proseguita per tutto il giorno, sino a sera inoltrata, davanti e dietro la coltre metallica, ad altezze variabili.
 
 
L’attacco di ieri al litorale porta alla mente quello ‘alleato’ alla fine della seconda guerra mondiale, quando avvenne il celebre e sanguinoso sbarco ad Anzio, anticipato da un massiccio bombardamento aereo e navale. La differenza è che, oggi, la popolazione locale ne rimane stranamente e quasi totalmente indifferente. Una forma nuova e subdola di guerra è in corso. Si stanno preparando per questo?
 

25/09/15

Piramidi Teutoniche Rovesce


 
Sull’uso distorto dei simboli e sulla loro appropriazione da parte delle consorterie occulte che infestano le sale del potere terrestre, rimanderei a questo illuminante POST. E’ curioso notare la necessità di reiterare questa simbologia. E’ un segnale di debolezza ed insicurezza, di necessità di essere riconosciuti. E’ una divisa comportamentale deviante e deviata. Il controllo eccessivo della gestualità denota una mentalità insicura e desiderosa di nascondere le proprie reali intenzioni al prossimo.
Preoccupanti sintomi da parte di una carica leader di uno stato europeo così importante, no?
E' un segnale di obbedienza e di umile subordinazione. A Chi o a Che Cosa?
 
 

22/09/15

Apparizione Papale


 
"Le religioni ed anche alcuni "sistemi economici", hanno predicato la Povertà come la via della salvezza o, perlomeno per una vita 'più onesta'. La povertà è promossa come una sorta di prova di fede. Ma questi promotori hanno sempre avuto un bel conto corrente in banca. La trappola è questa: per raccogliere i frutti spirituali, un povero deve rimanere povero. In caso contrario, come si può continuare a conoscere la vera gloria? La versione moderna di questo è: una vittima è una vittima per sempre. In caso contrario, potrebbe eliminare la necessità di una 'giustizia sociale' ed i truffatori che la spacciano. Non spendere un paio di dollari per ripulire i sistemi di acqua contaminata nei paesi del Terzo Mondo. Non restituire della terra buona per la crescita che è stata rubata. La povertà e la fame sono 'glamour'. Esse danno luogo alle ideologie umanitarie per quel fronte per il furto che è solo: distruzione su larga scala." The Underground - Jon Rappoport

Lui è qui. Il Papa. E il suo segreto messaggio gesuita è: cerchiamo di eliminare i confini tra nazioni, eliminare il profitto privato per la classe media e tornare a quei giorni gloriosi del Medioevo; la mia Chiesa fiorisce in queste condizioni; sappiamo bene come trattare con la miseria da millenni; oh, qui è il profitto!

Egli fa parte della banda internazionale che si getta contro la parola "capitalismo" come se fosse un peccato mortale. Fare distinzioni non è il punto forte del Papa. Egli ignora le differenze tra mega-società che si allineano con i governi (e la sua Chiesa) per creare un Ordine Globalista ... ed un numero imprecisato di piccole imprese di proprietà di persone che vogliono solo lavorare per vivere e guadagnare un giusto profitto. Per il Papa, è tutto "capitalismo". Tutti dovrebbero vivere senza impresa che, tradotto, vuol dire: quasi tutti dovrebbero essere poveri.

 
La migrazione delle popolazioni? Nessun problema. E' una cosa buona. Dopo tutto, aiuta nel lungo periodo per cancellare i confini tra le nazioni e tornare indietro con l'orologio a tempi ben più duri. Questo è lo scopo dell’operazione, e il Papa ne è un promotore. Lui e Obama vanno d'accordo. Obama ha il compito di assicurare che i membri delle comunità dei centro città divengano poveri e senza speranza. Obama non ha mai avuto intenzione di creare posti di lavoro in quelle città interne o di trasformarle. Non è mai stato sulla sua agenda. Non ha mai voluto parlare di come e perché i posti di lavoro delle aziende sono stati persi, come un globalista con un accordo commerciale dopo l'altro, ha inviato la mano d’opera e le sue fabbriche all'estero. Obama sta sollecitando addirittura nuovi accordi commerciali in tal senso.
 
 
Lui e il Papa si daranno l'un l'altro una gomitata e una strizzatina d'occhio. Se questi due hanno il loro cammino segnato, la "scienza" sul riscaldamento artificiale attiverà dei tagli globali alla produzione di energia (ad eccezione per le società favorite), creando così una povertà ancora più terribile fra i paesi del Terzo Mondo che dovrebbero "beneficiare dalla distribuzione razionale di energia". Questi due uomini sanno come usare le espressioni "umanitarie" per i loro obiettivi reali. Sanno come giocare quella melodia su e giù per la scala, infondendo la giusta quantità di senso di colpa lungo la strada.

Il Papa e il Presidente sono come tappi di champagne che saltano. Sarà una festa. Obama: Santità, io sono un dilettante quando si tratta di PSYOPS. Voi ragazzi ne avete in corso da un paio di migliaia di anni, più o meno. Quindi qualche consiglio vorrà offrirmi ...
Papa: Non sei un bambino, Barack. Stai facendo un ottimo lavoro. Hai iniziato con la salvezza messianica utopica promessa, e poi l’hai messa sulla mensola e ti sei occupato di giustizia sociale, che è una truffa, perché distoglie l'attenzione dal fatto che la maggior parte delle persone vuole solo posti di lavoro e abbastanza soldi per sopravvivere, e di certo è ciò che mai accadrà ...

 
Nei suoi primi commenti alla stampa dopo l'elezione a Papa, Francesco disse: "Questo è quello che voglio, una chiesa povera per i poveri." 1,2 miliardi di utenti, una nazione separata (il Vaticano) che si stima che abbia $ 170.000.000.000 di spesa annua ... certo, un chiesa povera!

La citazione "per i poveri" da parte del Papa è precisa. Come in un ritorno alla massima povertà. In un mondo del genere, i signori feudali si riempiranno la pancia con i profitti.

C'è solo un problema con l'agenda globalista del Vaticano. Essa non lega abbastanza con la visione aziendale del mega-globalismo. Come sempre meno persone di tutto il mondo possono permettersi di acquistare ciò che le imprese stanno vendendo, e si verificherà presto una frattura.
Ma per il Papa, questi sono dettagli insignificanti. Sta con le mega-società in apparenza; ma ad un livello più profondo, il Vaticano vuole ciò che ha sempre voluto: il caos, la povertà ed il controllo totale.
 

19/09/15

Il Cielo sopra Roma


 
SOPRA:

Sole filtrato dalla consueta coltre artificiale di elementi biochimici. La luce al terreno è fredda, giallognola, diffusa. Enormi scie chimiche diurne a bassa quota sfregiano ulteriormente il cielo. Elevatissime temperature innaturali indotte. Umidità assai variabile.

SOTTO:

Deriva autoritaria del Governo centrale, abbandono del territorio, malesseri generali diffusi quali cefalee, confusione, stanchezza e dolori articolari. Traffico veicolare impazzito. Abbandono del Territorio, disorientamento. Disgusto localizzato, indifferenza ed apatia invece, assai diffuse.
 
 

18/09/15

Le Braccia del N.O.M.


LA NOTA CANTANTE SATANICA E CONTROLLATA MENTALE 
RIHANNA TESTIMONIAL DI UNA CAMPAGNA DELL'UNICEF
 
L’ONU e le numerose sue agenzie di settore, sono organizzazioni globaliste che muovono verso obiettivi apparentemente umanitari ma che in realtà perseguono gli oscuri fini deleteri dei ‘padroni del mondo’. Alla base di tali organizzazioni vi sono le stesse energie che premono da secoli per imporre il nuovo ordine mondiale per tutta l’umanità. Il loro obiettivo finale è prossimo alla sua attuazione.

Il N.O.M. si attua grazie essenzialmente all'AVVELENAMENTO della popolazione mondiale al fine di imporre il suo CONTROLLO esaustivo e capillare. Tale controllo è condizione necessaria infine allo SFRUTTAMENTO delle risorse (nascoste o palesi che siano) delle genti del pianeta.

Si tratta di una evidente spinta omologativa e generalmente depressiva che, in nome di balorde esigenze di sicurezza ed egualitarismo, tenta con successo di irretire la popolazione mondiale in un recinto psico-fisico serrato ed implacabile. Sulla geoingegneria clandestina, in atto da decenni, ad esempio, l’ONU è schifosamente ambigua. Da una parte vieta le tecniche di modificazione climatica mentre dall’altra le autorizza se sorgono in base a trattati di cooperazione tra Stati. COOPERAZIONE: una parola da tenere a mente e temere!

La strada per la dittatura planetaria viene di questi tempi spianata dai solerti servi del regime di Satana: i proprietari delle corporation, i banchieri, i politici arruffapopolo e la cricca delle oscure organizzazioni internazionali come le migliaia di sospettissime ONLUS ed ONG ‘umanitarie’ e, al capo di tutta ‘la baracca’, l’ONU appunto.

Onu, Fao, Unicef, Unesco, Unhcr … sono i tentacoli di questa piovra che esporta solo dolore e sofferenza. Dei miliardi di Euro a loro destinati solo una minima parte raggiunge la popolazione derelitta mentre la gran massa di denari viene utilizzata per ingrassare dirigenti, ditte appaltanti e vampiri e consulenti vari.
 
IL BIZZARRO VIDEO DEL BIMBO 'MARZIANO' DELL'UNICEF
 
L’Unicef in particolare, occupandosi di bambini (non una categoria specifica della popolazione mondiale, come vorrebbero darci ad intendere, ma semplicemente il futuro dell'umanità), mette letteralmente i brividi. Così come crea disagio e schifo questo suo prodotto video dai significati oscuri. Come sempre, dietro una facciata edulcorata della loro propaganda disneyana, si nascondono i veri intenti occulti delle Nazioni Unite. Qual è il vero messaggio deducibile da questo oscura produzione video? Perché compaiono, nella scena teatrale finale, un mago e due farfalle? Si voleva alludere alla stregoneria ed al progetto Monarch/Mk-Ultra?
 

17/09/15

Gli Spacciatori di Simboli


 
Jon Rappoport - 16 Settembre 2015

 
I Simboli hanno un loro proprio significato intrinseco? No.

Anche se alcuni simboli ed i loro significati sono stati incorporati nella costruzione dell'universo od incorporati nella coscienza, non sono un elemento archetipico e definitivo. Sono comunque un apparato, un’imposizione; accettarli così come vengono proposti, assieme al loro significato, sarebbe un errore.

La libertà è al di là di tutto ciò. L'immaginazione è al di là di tutto ciò.

Per prima cosa, i simboli sono ciò che le società segrete utilizzano per promuovere i propri ridicoli programmi. La potenza di questi simboli è ZERO. L'unico loro potere è quello ipnotico ... perché il popolo delle società segrete AFFERMA che i simboli hanno significati esoterici. Questo ha a che fare con l’ipnosi. Costa poco. E' un trucco a buon mercato. Non ha senso, tranne che per il pubblico credulone che ci cade dentro.

Cerchi, quadrati, stelle, pentagrammi, occhi, triangoli, corna; è tutta una sciocchezza. Spazzatura, ciarpame.
 
 
Potrei dire che un triangolo rappresenta tre uomini nudi ed un cane con un collare rosso che stanno ballando sulla luna. E allora? Oppure potrei dire che un triangolo è un simbolo massonico profondo che indica un portale verso l’ombelico di Satana. E allora?

Le persone vendono ciò che vendono e comprano quello che comprano.

Le persone danno significato ai simboli. I simboli non danno il loro significato alla gente.

Un monitoraggio della storia sull’uso dei simboli può essere utile a scoprire quello che varie società segrete hanno fatto attraverso il tempo, ma ciò è molto diverso dal dire che i simboli hanno un significato intrinseco.

I simboli sono spesso derivati ​​da cosmologie promosse da qualcuno, ma le cosmologie sono costrutti inventati, proprio come i dipinti sono inventati. Quest'ultimo fatto sfugge alla maggior parte delle persone. Essi preferiscono attaccarsi a qualche "struttura della realtà profonda", il modo in cui un cirripede si attacca allo scafo di una nave.

Dopo che ci sono caduti, il significato dei diversi simboli sembra essere definitivo ed incrollabile. Si tratta di un'illusione.

I praticanti tibetani lo sapevano. Essi ritenevano il proprio pantheon di semidei e dei come provvisorio in attesa di un altra cosmologia che si aspettavano realizzassero i loro studenti.

Tutte le cosmologie ed i simboli sono invenzioni.

La lingua è un complesso di moltissimi simboli, su cui gli esseri umani concordano, per comunicare tra di loro. I poeti ampliano le possibilità del linguaggio e creano nuove frontiere della metafora e dell’immagine e le associazioni con le parole.

La Cultura sulla Terra si è sempre basata sulla premessa che ci sono un paio di poeti, e tutti gli altri ricevono la poesia che è stata cooptata ed intrecciata in cosmologie "spirituali" e religiose.

Ogni vero poeta poteva inventare un centinaio di cosmologie. Non avrebbe mai dato per scontato che ce n’è una sola.

Nella misura in cui miliardi di persone credono che non potrebbero mai diventare poeti, la cultura della Terra sprofonda nel corso del tempo. Diventa autoritaria, il che significa che la popolazione si attacca ad una qualsiasi delle diverse cosmologie chiave (poetiche) e quindi, qui si parla di controllo mentale.

Accettare i simboli ed il loro significato come "intrinseco" è una potente forma di controllo mentale, non importa quanto forte la gente annunci che i simboli hanno significati definiti, queste persone operano in uno stato ipnotico.

Naturalmente, non sanno che abbandonano la possibilità che essi possano diventare un giorno poeti ed artisti.

Essi cercano di amare la macchina della realtà.   Jon Rappoport
 

Angeli o Demoni? - Ashtar Sheran

 
Ashtar Sheran - la Vera Storia
(controllo mentale, geoingegneria,
sfruttamento eterico dell'umanità):
 
 
LINK1 - LINK2
 


16/09/15

Xenoglossia

TAVOLETTA CUNEIFORME
 
Un aspetto singolare che compare se si approfondisce la conoscenza sulle conseguenze delle interferenze tra l’essere umano ed i suoi ‘parassiti’ psichici, è la xenoglossia.

Nutrita è la letteratura scientifica al riguardo e costante la sua presenza nel trattamento (esorcismo) dei soggetti presunte vittime dell’azione del ‘maligno’, tanto da diventare una delle caratteristiche considerate tipiche di questa profonda ed oscura afflizione. Sono stati rilevati casi di conoscenze inaspettate, non solo di idiomi ben lontani dall’esperienza sociale e culturale del soggetto ma addirittura di lingue cosiddette ‘perdute’, come il sumero o l’arabo antico.

Dall'enciclopedia Treccani:

XENOGLOSSIA (dal gr. ξένος "straniero" e γλῶσσα "lingua"). - Termine introdotto da Ch. Richet per definire i casi in cui un soggetto medianico parla o scrive una lingua a lui normalmente ignota. Per quanto raro, il fenomeno della xenoglossia è stato osservato a più riprese nel corso di indagini metapsichiche anche recenti, e spesso in circostanze assai probative. I casi più impressionanti sono quelli in cui il soggetto è un illetterato o un bambino, e quelli in cui le lingue parlate o scritte sono parecchie, o specialmente estranee al soggetto (lingue morte, dialetti particolari, lingue orientali, ecc.). I casi di xenoglossia sono tra i più ardui a spiegarsi con ipotesi a carattere naturalistico. Il "dono delle lingue" è annoverato dalla Chiesa cattolica tra i carismi, ed è compreso tra i 9 elencati da San Paolo (I Cor., XIV).

La xenoglossia diviene quindi un mistero bizzarro per la scienza medica ed una notevole sfida per la logica, soprattutto se associata agli annessi e tipici sbalzi nel volume e nel tono vocale dei malcapitati.

Per l’esorcista, tale anomalia comportamentale è un segnale evidente e probante di possessione demoniaca. Sarebbe il demone a parlare tramite il soggetto, con la sua lingua più propria, modificandone quindi anche tono ed impostazione vocale originaria.

Interessante e completa l’interpretazione del fenomeno da parte del Prof. Corrado Malanga. Per lo studioso pisano, la xenoglossia sarebbe il risultato della presenza, nella mente del soggetto, delle varie memorie aliene e di quelle di tutti gli esseri umani che hanno ‘prestato’ il loro contenitore (il corpo e la mente, loro malgrado) per svolgere la funzione di supporto fisico all’innesto di memorie (essenze vitali complete) aliene.

L’essere umano verrebbe utilizzato, secondo questa interpretazione del fenomeno, per contenere in sicurezza al suo interno le memorie aliene (che il Prof. Malanga suddivide in attive o passive) al fine di preservarne la loro continuità nel tempo.

La xenoglossia deriverebbe quindi dall’accumulo di queste ‘esperienze’ passate, che si dipanano dalla notte dei tempi. Ciò diverrebbe palese al verificarsi dell’affiorare delle memorie passate in stato ipnotico oppure per il verificarsi della temporanea presa di possesso delle MAA (memoria aliena attiva) nel soggetto umano.

Possiamo a questo punto permetterci alcune brevi riflessioni.

La prima riguarda la permeabilità dell’essere umano. Siamo 'stati persuasi' a immaginare noi stessi come un sistema chiuso e definito all’interno di uno spazio cartesiano immutabile mentre sarebbe meglio prendere atto del contrario. L’essere umano sarebbe quindi un complesso aperto a più componenti, inserito in un sistema dinamico spazio/temporale. Tale interpretazione esistenziale permetterebbe di riconoscere aspetti della nostra realtà correlati dalle interazioni inaspettate. Ci permetterebbe inoltre di entrare in contatto con una dimensione vasta e prolifica nella quale ‘siamo’, a nostra parziale insaputa.

La seconda riflessione è sulla conoscenza. Sembrerebbe corretto affermare che conoscere sia ri-conoscere. La presenza di aspetti immortali (e non solo interferenti quindi) nella nostra costituzione permetterebbe tale interpretazione sorprendente del processo conoscitivo.

Ciò premesso, infine, pensiamo a quanto sia inadatto e scorretto l’attuale sistema educativo di stato. Massificato e diretto all’erogazione di contenuti ‘universali’ indiscriminatamente, risente pesantemente di quella visione del mondo ‘cartesiana’ e scientista ottocentesca, vera e presente matrice degli impianti statali odierni, educativi compresi.

Per approfondire sull’argomento:  LINK1LINK2LINK3
 

14/09/15

Boom di Esorcismi in Italia



Sempre più italiani chiedono aiuto agli esorcisti per cacciare il maligno. E' quanto è emerso dal convegno nazionale che, a Roma, ha visto riuniti gli esorcisti. "Le richieste di esorcismo sono aumentate in maniera significativa", sottolinea all'Adnkronos Valter Cascioli, portavoce dell'Associazione Internazionale Esorcisti che lo scorso anno ha ricevuto l'approvazione pontificia attraverso la Congregazione per il Clero. Cascioli lancia anche l'allarme occultismo soprattutto sulle generazioni più giovani.

Cascioli, che è anche responsabile dell'equipe medico-scientifica dell'Aie, lancia l'allarme sull'aumento delle pratiche esoteriche. "In base a recenti statistiche - spiega - è emerso che sono quasi dieci milioni gli italiani che ricorrono, o lo hanno fatto almeno una volta, a maghi e ad operatori dell'occulto". Una tendenza che, come sottolinea il portavoce dell'Associazione internazionale che raggruppa gli esorcisti, si deve da una parte "ad un affievolimento della fede, ma anche ad una certa superficialità nel rapportarsi agli eventi. La nostra società, poi, lascia adito alle pratiche occultistiche che passano anche attraverso pratiche surretizie".

E se da un lato sono aumentate le richieste di esorcismi, dall'altro, come spiega Cascioli, "è aumentata anche la sensibilità della Chiesa nei confronti del maligno con la conseguenza che sono aumentati anche gli esorcisti nominati dai vescovi. Fondamentale - sottolinea il portavoce degli esorcisti - è distinguere i casi reali di possessione diabolica, dai casi di disagio mentale".

L'Aie assicura anche la formazione dei giovani esorcisti e l'aggiornamento. "C'è da dire - rileva Cascioli - che nei seminari non si studia demonologia ed esorcistica per cui i nostri seminaristi ne sanno veramente poco sul tema del maligno. L'aggiornamento - annota ancora Cascioli - favorisce uno sguardo sulla realtà sociale proprio alla luce dell'incremento delle pratiche occultistiche".
 
(l'immagine ed i link interni sono a cura di freeskies)
 

12/09/15

Sugli Esseni

LA FORTEZZA DI MASADA
 
« ...allorché i Figli della Luce porranno mano all'attacco contro il partito dei Figli delle Tenebre... »
(Regola della Guerra)

Sotto la denominazione di ‘Esseni’ (dall’etimologia ancora non chiara) ricadevano sottogruppi sociali legati tra di loro dal rispetto integrale dell’antica legge mosaica. Si trattava di una falange di quella che oggi potremmo definire resistenza ebraica all’ellenizzazione ed alla latinizzazione delle terre di Palestina.

Altri nomi accompagnano le stesse genti: zeloti (zelanti della legge), nazareni, sicari e maccabei ancor prima. Si trattava di comunità organizzate su di una gerarchia di tipo militare, che seguivano uno stretto protocollo di ‘arruolamento’ e che praticavano un isolamento etnico e culturale oltranzista, per la conservazione maniacale della purezza del popolo eletto (dall'alieno Yahweh), da conservare sino all'estremo sacrificio, sino cioè al suicidio di massa pur di non cedere all'impurità. Tale incomprensibile ed illogico (nonché razzista) atteggiamento è purtroppo ancora oggi tipico di questa bollente zona del pianeta.
 
GIOVANI COLONI DANZANO ATTORNO AD UN BLINDATO
 
COLONI ISRAELIANI SBEFFEGGIANO UNA DONNA ARABA
 
I nemici giurati di tali gruppi ‘eversivi’ (così come li consideravano i romani) erano i loro simili, venduti all'empia globalizzazione del tempo, greca prima e latina poi. Ad uno di questi gruppi militanti apparteneva Giovanni il Battista (vedi frase di Benedetto XVI al fondo di questo post) ed anche Giuseppe Flavio, il celebre storico romano salvatosi sorprendentemente per caso da un suicidio collettivo imposto, figura chiave nel dipanarsi della Storia dall’anno zero in avanti.

Altro nemico giurato dei ‘fedeli nella luce’ era Paolo di Tarso (un agente provocatore segreto di Roma) colpevole di propagandare, dopo la sua conversione, un’adesione alla fede ebraico/cristiana blanda e distorta. La disputa feroce con Giacomo (l’esseno fratello di Gesù) è proseguita infatti per anni e mai placata se non dall’abreazione di Paolo da parte di una nutrita centuria romana da quelle terre così calde.
 
CAVALIERI TEMPLARI
 
Alcuni tratti simili possiamo rinvenirne nel corso della storia nelle congregazioni templare e catara e nelle tante 'regole' del monachesimo. La suddivisione interna gerarchica della loro società, la condivisione dei beni e la propensione all’aureo isolamento (pur intervenendo con costante pressione sullo svolgimento degli accadimenti) sono loro caratteristiche comuni, seppur considerando le dovute differenze relative di 'atteggiamento' storico e sociale.

Si tratterebbe quindi, nel caso degli esseni, non di una confraternita di terapeuti e pacifici vegetariani (come alcuni interpreti 'ufficiali' li dipingono) ma di una forma arcaica di monachesimo armato attivo basato sull’osservanza ortodossa della legge ebraica di interpretazione messianica. E’ davvero singolare notare infine come il cristianesimo ed il cattolicesimo romano nascano dalle parole di un rinnegato dall’ultraortodossia ebraica, Paolo, la cui azione terrena era fonte di feroci dissidi con i diretti consanguinei e conoscenti diretti (al contrario di Paolo) di Gesù.
 
MANDEO O 'CRISTIANO DI SAN GIOVANNI'
 
E’ Paolo (assieme, probabilmente, a Giuseppe Flavio) ad aver creato il cristianesimo odierno, operando con ogni probabilità ad un’operazione di sincretismo religioso (in primis con il mitraismo) e di astrazione dalle finalità tanto oscure quanto impattanti. La diffusione del cristianesimo deriva quindi da un’operazione ritenuta al tempo illecita e contraria alla Legge dei padri, organizzata da un personaggio dal pensiero singolare ed animato da motivazioni assai difficili da comprendere nelle loro interpretazioni canoniche. E' questo tipo peculiarissimo e sincretico di cristianesimo che si è infine imposto come religione ufficiale dell'impero romano.

ESSENI DELL'ANNO 2015: MANDEI AI LAVACRI RITUALI
 
Ultima considerazione: la figura di Gesù, la sua morte e le sue parole tratte dal vangelo di Matteo ('non sono venuto a portare la pace ma una spada' ed inoltre '...e chi non ha una spada ne compri una!') divengono così perfettamente comprensibili se inserite in un ambito di resistenza armata e di azioni di disturbo e guerriglia. Davvero patetici appaiono gli sforzi dei catechisti odierni nel volerle interpretare come frasi dal significato puramente metaforico.

Sulla regola essena, infine:
"Ci colpisce la devota serietà di questi scritti: sembra che Giovanni Battista, ma forse anche Gesù e la sua famiglia, fossero vicini a questa comunità. In ogni caso i manoscritti di Qumran presentano molteplici punti di contatto con l’annuncio cristiano. Non è da escludere che Giovanni Battista abbia vissuto per qualche tempo in questa comunità e abbia in parte ricevuto da essa la sua formazione religiosa" - Benedetto XVI    
 

02/09/15

Lo Sfascio - il Caso di Roma


aiuola romana tipica 

Lo sfascio generalizzato della società italiana è davvero evidente ed a nulla valgono le ridicole esternazioni di Renzi sulla cosiddetta ed inesistente ‘ripresina’ in atto.

Roma, la Capitale del paese che contiene in se quella perla di spiritualità che è il Vaticinio/Vaticano, langue in uno stato derelitto. La popolazione è in preda ad un delirio di tipo prebellico da accaparramento delle risorse. Mentre tutto sembra procedere nella norma, ci si odia per un barattolo di piselli carpito prima al supermercato, per ora senza un'apparente ragione logica.
 
scie chimiche sulla Capitale

L’ostentazione del possesso di inutili beni materiali non è cessata ed anzi è aumentata in questi tempi loschi. In un caldo desertico, secco ed opprimente (frutto dell’onnipresente e feroce geoingegneria clandestina), i sorrisi ipocriti dei vicini tingono l’atmosfera generale di un tono tragico indefinibile eppure seducente, non saprei davvero dire perché (forse perché veritiero?).

Il disvelamento è vicino. La Chiesa di Roma (ed in realtà di Babilonia) allunga i suoi tentacoli per tentare il colpaccio: prendersi l’appannaggio integrale (integralista) della ‘cura delle anime’, un settore dall’importanza vitale in alcuni ambienti elevati di tipo etero/etero.

Le aiuole si naturalizzano: ridivengono natura incontaminata, ove prevale il cereale selvatico e l’ortica.

Le buche nel manto stradale diventano parte del territorio e le strisce pedonali scivolano verso un’intelligibilità serena ed imperiosa.
 
scorcio con 'sorcio'

Gabbiani striduli e feroci Cornacchie, stremati dal caldo, volteggiano per predare il cibo delle ‘gattare’ prima che i felini, impauriti, ne possano approfittare, lottando tra di loro come la celebre garzetta di Caetano Veloso. Queste specie di volatili sono quasi immuni dall'inquinamento, ecco perché sono specie oggi predominanti.

Un contesto urbano abbandonato all’incuria, alla mercé di bande ignobili che approfittano della situazione per depredare ciò che resta del fallimento di una città capitale e, quindi, di tutta una nazione.
 

01/09/15

Stregoni su Marte


 
La NASA mente su tutto. Mente sulla Geoingegneria, sui cambiamenti climatici, sulle insensate e ridicole missioni 'Apollo' (mai accadute) .. perché non dovrebbe mentire ancora?

Il materiale proveniente dalle sonde ‘spaziali’ (lander e satelliti) è falso, frutto di video editing e modellazione tridimensionale, le immagini dei pianeti taroccate, comprese quelle terrestri (peraltro di fatto inesistenti).

Ora si parla di un possibile ‘marzianaggio’ (arrivo dell’uomo su Marte), ben 'pompato' dai solerti media di regime (cinema, televisioni, carta stampata), ma com’è possibile se nessun essere umano può superare la protezione del campo magnetico terrestre? Non sappiamo neppure quale sia la vera forma della Terra, figuriamoci di Marte!

Le paventate missioni marziane sono solo fumo per gli occhi ed anche ottime opportunità per sottrarre immense risorse al genere umano e donarle ai pochi maghi dell'immaginario collettivo del presente e del futuro.

Qual è il vero scopo delle fiabesche e propagandistiche missioni marziane? E’ un’operazione psicologica? Probabile.  - alcuni link per riflettere:
 
 
 

AlienAzione


 
A partire dagli anni sessanta, nel dibattito sociale e politico, era d’uso comune il concetto di alienazione. Dalla fine degli anni ottanta ad oggi, tale argomento è definitivamente scomparso, com’è mai?

Perché al concetto di conservazione delle identità (individuali e collettive) e del rapporto storicizzato con il proprio territorio e le proprie genti si è sostituito quello di performance e di profitto personale, da raggiungere a tutti i costi.

La seduzione del ‘post-moderno’ si è impossessata dell’umanità

L’alienazione non esiste più perché ormai è una condizione esistenziale di base della quale ognuno di noi partecipa fin dalla nascita. L’imposizione del pensiero unico post-moderno comincia infatti dalla pianificazione della maternità, dal luogo nel quale nasciamo e dalla cura ‘scientifica’ del nascituro. L’alienazione si impone come massificazione delle esperienze audiovisive sin dall’infanzia e prosegue il suo corso trionfale nelle scuole di regime (private o pubbliche che siano, poco importa) ove regna sovrano il credo scientista, totalmente superato e considerato obsoleto perfino dalla scienza stessa.

Alle fine del circuito de-formativo collettivo (imposto con la paura ed una serie di interrogatori di tipo poliziesco), comincia il calvario deprimente del ‘mondo del lavoro’: un giogo biblico imposto sovente dalla paura della fame o della perdita di un qual vago stato sociale, che poi si traduce in miserrimo possesso esibito di inutili ed ingombranti orpelli tecnologici.
 
 
L’alienazione striscia vincente in questi miseri labirinti esistenziali

A nulla valgono, ed anzi peggiorano la situazione, i cosiddetti svaghi: sport massificato, intrattenimento satanizzato, socialità indotta e preconfezionata.

La mano della Chiesa di Roma infine impone ritmi vitali sregolati, basati su esigenze metafisiche create ad arte nei secoli per imporre soggezione, ignoranza e controllo dell’individuo. Le altre religioni o pseudo discipline 'spirituali' (o sarebbe meglio dire 'spiritiste'?) contemporanee, ma di strombazzata genesi antidiluviana, non fanno che aggravare la situazione.

Il gioco è fatto. L’alienazione è totale. L’uomo ha perduto se stesso perché conviveva un tempo con il suo ambiente ed oggi convive con elementi indotti di cui non conosce origine, scopo e senso. La meccanicizzazione dei bioritmi è compiuta.

L’individuo anela alla lunga vita impiegandola poi nel tentare di allungarne il corso temporale con mille espedienti pressoché inutili. Il benessere è solo quello fisico, materiale (indotto). Il resto è dato ed imposto, immodificabile perché è già considerato da tutti come il migliore possibile.

Lo stato è il migliore possibile, l’istruzione è la migliore possibile, la sanità è la migliore possibile, l’ambiente antropizzato è il migliore possibile, il sistema finanziario è il migliore possibile … nulla viene profondamente vagliato criticamente per cercarne di comprendere origine, scopi e modalità.
 
dormi uomo, sogna ...
 
L’uomo è oggi incapace di osservare se stesso e di comprendere le ragioni profonde del suo agire per paura dell’esclusione sociale da una società degli uomini imposta che è considerata, ovviamente, … la migliore possibile!