25/05/17

Deportazioni, Morti ed Istigatori


Adnkronos - Sono almeno 200 i bimbi morti quest'anno lungo la pericolosa rotta del Mediterraneo centrale dal Nord Africa all’Italia, una media di più di un bambino al giorno. Sono le ultime stime dell'Unicef rese note oggi a Palermo, in occasione dell'incontro dei leader del G7 in programma in Sicilia, luogo simbolo per la crisi dei rifugiati e migranti in Europa.

I dati del 2017 mostrano che il numero di chi, compresi bambini, sta intraprendendo il viaggio per raggiungere l’Europa, nonostante i grandi rischi connessi al viaggio, è in aumento: tra l'1 gennaio e il 23 maggio, oltre 45.000 rifugiati e migranti sono arrivati in Italia via mare con un aumento del 44% rispetto allo stesso periodo nello scorso anno.


Questo qua sopra (quello vestito da donna in bianco) è uno dei principali responsabili della deportazione di massa che porta con se, inevitabilmente, tanti tragici lutti. Che aspetta la magistratura a procedere per istigazione a delinquere? L’immigrazione clandestina è un reato molto grave. Ancor più grave è incoraggiarla, conoscendo bene quali siano le vie solite di ingresso ed i gravi pericoli che si corrono percorrendole.

Ricordiamo solo come la deportazione, anche di milioni di clandestini, non potrebbe in alcun modo risarcire la povertà nel mondo, neppure in minima percentuale.

Nessun commento:

Posta un commento

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG