19/05/17

Vaccinazioni forzate: la Svezia dice NO!


La grande e civile Svezia, nonostante i clamorosi attacchi che ha ricevuto nella sua recente storia (finti attacchi terroristici, immigrazione selvaggia, stupri razziali, etc. etc. …) ha dimostrato di essere sempre attenta ai diritti inalienabili dei suoi cittadini. Contro 7 mozioni che volevano imporre l’obbligatorietà vaccinale, una decisione parlamentare le ha rigettate tutte, dicendo NO alle vaccinazioni forzate, per rispettare il diritto di scelta dell’essere umano e la sua integrità psico-fisica.

La nostra carretta di stato denominata Italia invece, oltre a navigare alla deriva, desidera imporre le vaccinazioni pediatriche in modo ignobilmente coercitivo. E’ ora di disconoscere questa imposizione militare/finanziaria privata chiamata ‘Republic of Italy spa’, dichiarandoci tutti sovrani di noi stessi e rigettando in massa le abominevoli e perniciose vaccinazioni compulsive imposte.

LINK 1  -  LINK2

3 commenti:

  1. forse perchè nella grande e civile svezia si fanno già microchippare?


    http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02/28/svezia-microchip-impiantati-sottopelle-lavoratori-per-entrare-in-ufficio/1463478/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elyah, il microchip già ce l'hanno messo a tutti tramite smartdust, che credi?
      Tutti i governi sono solo recinti di contenzione coatta delle popolazioni ma alcuni principi evidentemente sono intangibili in sistemi lievemente più democratici del nostro. Lievemente ma la differenza è abissale. Ciao

      Elimina
  2. direi, come ho spiegato nel mio sito, nella repubblica delle banane italica Big Pharma può incrementare facilmente gli introiti per legge.

    RispondiElimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG