02/06/17

Trump respinge il Trattato di Parigi sul Clima



Fatto Storico: Trump respinge il trattato climatico di Parigi

Jon Rappoport - Il 1° Giugno 2017, è stato un giorno infame per i bugiardi, ladri ed assassini del nuovo ordine economico internazionale. Lo vedranno come un’infamia, perché il loro progetto di affondare l'economia americana in uno stato larvale è stato respinto da Trump.

La falsa scienza del clima è stata il filo rosso che ha giustificato le leggi per ridurre le emissioni di CO2 ma, senza commettere errori, ridurre le emissioni significa ridurre la produzione di energia in quasi tutti i paesi del mondo. QUESTO È L’OBIETTIVO DEI GLOBALISTI: LA PRODUZIONE DI ENERGIA.

Ragioniamo. L'utopia globalista non è quella di creare trilioni di collettori solari o trilioni di mulini a vento - che vanno alla grande in tutto il mondo - E' FAR DIMINUIRE LA PRODUZIONE DI ENERGIA DIRETTA.


Questo è il mostro nascosto nell'armadio. Questo è l'obiettivo: i globalisti sono determinati a schierarsi sul pianeta, perché questo è il tipo di società che vogliono controllare: povera e bisognosa, essi si muovono lungo un percorso sordo verso il nulla.

Trump ha appena affondato un coltello in questo piano del regime globale.

Sì, capisco perfettamente che il diavolo è nei dettagli, ma tutti i cittadini che hanno ancora cellule cerebrali attive, possono vedere attraverso la falsità della scienza del clima e cogliere questa occasione per respingere pubblicamente l'intero programma mondiali sta sul clima. La CO2 non è il nemico.

Fai una ricerca e vedi se c'è la possibilità, in qualche modo, in cui i cosiddetti scienziati possono valutare, ora od in passato, la TEMPERATURA reale dell'intero pianeta. La scienza è già stabilita? Non c'è spazio per parlare di questo argomento?


Freeman Dyson, fisico e matematico, professore emerito all'Istituto di Advanced Study di Princeton, membro della Royal Society, vincitore della medaglia Lorentz, la medaglia Max Planck, il premio Fermi: "Ciò che è successo negli ultimi dieci anni è che le discrepanze [nei modelli di cambiamento climatico] tra ciò che è osservato e quello che è stato predetto sono diventate molto più forti. Ora è chiaro che i modelli [di cambiamento climatico] sono sbagliati, ma non è stato così chiaro 10 anni fa ... Sono 100% democratico, e mi piace Obama. Ma ha preso la parte sbagliata di questo problema [cambiamento climatico] ei repubblicani hanno preso la destra ..."

Dr. Ivar Giaever, vincitore del premio Nobel per la fisica (1973), riportato da Climate Depot, l'8 luglio 2015: "Il riscaldamento globale è un problema ... lo dico a Obama: scusami, signor Presidente, È sbagliato. Molto sbagliato."

Il Guru verde James Lovelock, che una volta prevedeva la distruzione imminente del pianeta attraverso il riscaldamento globale: "I modelli dei computer semplicemente non erano affidabili. Infatti, non sono sicuro del tutto che non sia pazzo, questo cambiamento climatico".

E queste sono solo una piccola frazione delle dichiarazioni fatte da scienziati dissidenti che respingono il riscaldamento globale di origine umana. Ma a prescindere, non perdere mai di vista l'ordine del giorno basato su questa "scienza sistemata".


PER UNA PRODUZIONE ENERGETICA PIU' BASSA PER IL PIANETA TERRA.

E allo stesso tempo, forme veramente vitali di produzione di energia (ad esempio, turbine idriche, idrogeno), che potrebbero essere messe in produzione, ottengono solo una frazione degli aiuti governativi precedentemente elargiti per petrolio e nucleare, rimangono sullo scaffale per raccogliere la polvere - PERCHÉ IL MODELLO DI SCARSITÀ PER IL PIANETA È QUELLO CHE L’IMPERO GLOBALISTA DESIDERA.

Fintanto che tale modello viene distrutto, la Terra ha bisogno di energia, di tutta l'energia che può produrre.

I criminali del clima, che lavorano per la centrale Globalista, hanno organizzato il loro "trattato" di Parigi per cercare di intorpidire quella produzione. Obama ha firmato a Parigi, sapendo bene che stava commettendo un atto criminale anticostituzionale ignorando il voto del senato americano, un voto necessario per conferire legittimità all'accordo.


Non c'è nulla di vincolante per il trattato di Parigi. Niente. E oggi, Trump lo schiaccia. Potrebbe rientrare nei negoziati per concedere qualcosa? Tutto è possibile. Ma adesso l'Accordo di Parigi è un'anatra morta qui negli Stati Uniti.

Trump, ai loro occhi, sta per guadagnarsi un posto all'Inferno per quello che ha appena fatto. Ma se abbastanza americani e persone in tutto il mondo realizzano la vera implicazione di questo giorno storico e lo proclamano, vinceranno. Vinceremo. Ognuno di noi. Non rinunciare. Non cedere.

3 commenti:

  1. la foto con la mappa della terra piatta è casuale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si, è casuale, ma siccome niente è casuale, fai un pò tu ...

      Elimina
  2. Assolutamente d'accordo.

    RispondiElimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG