23/07/17

Siccità indotta e Criminale


L’umanità, a quanto sembra, pare essere divisa in 3 categorie. Un manipolo di criminali e collaborazionisti, una massa di ignavi, vigliacchi o poco dotati intellettualmente, un gruppuscolo di accorti. Tali categorie ignorano il cosiddetto livello culturale raggiunto nelle accademie di regime ma sembrano avvertire indirizzi di pensiero e consapevolezze più antiche, più profonde ed al contempo più sottili. Sembra davvero che nell’atroce guerra in corso contro l’umanità, le fazioni si siano già schierate, come alla vigilia di un grande scontro finale, probabilmente già in corso.


La siccità che sta flagellando l’Italia (assieme ad altre regioni evolute del pianeta, come la California o la Spagna) è il risultato di un intento criminale messo in atto grazie a potenti mezzi militari e paramilitari. Si tratta quindi di un’operazione di geoingegneria con finalità distruttive, così come lo sono le alluvioni correlate. 

La menzogna del regime invece indica come responsabile l’uomo, ovviamente, e la sua sconsiderata sete di profitto ed il suo innato menefreghismo verso l’ambiente naturale, impersonificato oggi nella figura mediatica di Donald Trump.

La catena strombazzata dai media di regime produzione - inquinamento - CO2 - effetto serra - cambi climatici è una ridicola menzogna. I cambi climatici (che per decenni sono stati definiti truffaldinamente 'riscaldamento globale') sono il risultato di operazioni belliche che vedono l’umanità come bersaglio, nell’ambito di molteplici operazioni a livello planetario di annichilimento del genere umano.


L’umanità deve essere mantenuta in uno stato ebetoide, ignaro, attonito, manomesso, onde permettere un suo sfruttamento rapido ed integrale. Peccato che non riusciranno in questo intento criminale. Il cammino per il nostro definitivo affrancamento è già iniziato e nulla e nessuno potrà fermarlo. Gli sfruttatori sono in difficoltà e le pensano tutte pur di procrastinare la data della loro disfatta definitiva.

Assieme a loro cadranno i kapò mezzi-umani che speravano in un tornaconto materiale che non arriverà mai. In compenso, godranno in eterno del disgusto e della discriminazione del resto dell’umanità vittoriosa. Non ci credete?

7 commenti:

  1. Concordo in toto.I tiranni sono disperati e stanno
    giocando tutte le loro carte pur sapendo che hanno
    perso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sanno di perdere, non sanno cos'altro fare, continuano meccanicamente nei loro intenti fallimentari ... mi ricordano Renzi e la Raggi, non so perché ...

      Elimina
    2. Non sarei così ottimista. Se è per tirar su il morale, va bene. Io sono alquanto depresso: vedo una techne ancora più mostruosa e criminale di quella che direttamente ha prodotto il disastro climatico, una techne che nel breve termine verrà imposta a tutti, giovani generazioni e migranti in primis.
      E allora sarà la fine.

      Elimina
    3. La techne oscura verrà imposta, così come hanno imposto la TAV, il MUOS o le vaccinazioni pediatriche forzate.
      La battaglia interiore però non è così scontata ed è quella fondamentale.
      Il mondo materiale è da sempre nelle loro mani!

      Elimina
  2. Il diavolo fa gli straordinari...

    RispondiElimina
  3. Ci credo eccome, il Male non può che autodistruggersi.

    RispondiElimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG